Coldiretti - Repubblica italiana - Regione Toscana - PSR - Unione Europea

IGAN (Italian Green Agri-Net) Eco Pot

Il progetto di filiera Igan Eco-Pot promuove il consolidamento della rete di imprese vivaistiche (IGAN), allargando la collaborazione del progetto di filiera San-soil che ha sperimentato con successo l'utilizzo della sansa d'oliva dei nostri frantoi nel terriccio per la coltivazione delle piante, sostituendo almeno in parte la torba che proviene da paesi molto lontani come la Russia.

Igan Eco-Pot punta su pilastri convergenti:
- valorizzazione della produzione tramite la diffusione della certificazione ambientale MPS,
- ammodernamento delle aziende per rendere la produzione più ecocompatibile e la sperimentazione di un prodotto innovativo costituito da un vaso biodegradabile (Eco Pot).

In totale i partecipanti al Progeto integrato di filiera sono 64, di cui 20 partecipanti diretti e 44 partecipanti indiretti.
Le aziende vivaistiche sono in totale 58 di cui 16 partecipanti diretti.
Costo complessivo del progetto: 3.551.530 €.
Contributo complessivo richiesto: 1.666.222 €.

Igan è risultato uno dei vincitori del Bando Multimisura per Progetti Integrati di Filiera (Pif), annualità 2012 della Regione Toscana. Il contributo pubblico è il 47% del totale investimenti. Capofila del Pif è Impresa Verde Pistoia, società di servizi di Coldiretti. Capofila per la sperimentazione del vaso biodegradabile è l'azienda Sandro Bruschi Vivai.

IL PROGETTO APPROVATO RENDICONTO AL 1 LUGLIO 2014 Relazione finale coordinata Pif Igan Eco Pot Misura 124 DICI-UNIPI - RELAZIONE CONVEGNO 22/09/2015 ISAFOM-CNR PG - RELAZIONE CONVEGNO 22/09/2015

Desideri maggiori informazioni? Contattaci nel form che troverai nella sezione CONTATTI.