Coldiretti - Repubblica italiana - Regione Toscana - PSR - Unione Europea

PARTECIPANTI AL PROGETTO

DCBB dell’Università degli Studi di Perugia

SEDE: Via del Giochetto – 06122 Perugia - SITO: http://www.dcbb.unipg.it

Il Dipartimento di Chimica, Biologia e Biotecnologie (DCBB) dell’Università degli Studi di Perugia è un partecipante diretto al progetto. Grazie alle competenze scientifiche dei Laboratori di Microbiologia Applicata e Ambientale, il DCBB svolgerà un ruolo determinante nella caratterizzazione dell'impatto del nuovo prodotto sull'ecosistema suolo con particolare riferimento agli effetti sulle popolazioni microbiche come mediatori dello stato nutrizionale della pianta.

Il DCBB, coordinandosi con gli altri partners scientifici del progetto, curerà lo studio delle interazioni tra i materiali che compongono il vaso e le popolazioni microbiche del suolo e della rizosfera della pianta. In particolare, sarà utilizzato un approccio sperimentale basato su metodiche molecolari che permettono un’analisi rapida e su larga scala delle popolazioni batteriche e fungine ambientali senza dover ricorrere alla tradizionale coltivazione su piastra. Saranno studiati i possibili effetti del vaso biodegradabile sulla struttura e funzione della microflora del suolo, con particolare attenzione alle popolazioni che svolgono un ruolo cruciale nella trasformazione della sostanza organica e nel ciclo dell’azoto.
Questi obiettivi verranno perseguiti grazie ad attività sperimentali basate sia su test su scala di laboratorio che su prove in vivaio ed in pieno campo.
I test in laboratorio saranno portati avanti in parallelo alla scelta e alla validazione dei materiali da utilizzare, condotta dal partner UNIPI, e saranno finalizzati allo screening dei possibili effetti su i microrganismi presenti in suoli modello. Durante la sperimentazione in vivaio ed in pieno campo saranno quindi studiati gli effetti sulle popolazioni microbiche presenti all’interfaccia del sistema suolo-pianta, con particolare riferimento alle possibili relazioni tra gli effetti del vaso biodegradabili su i microrganismi e lo stato di salute della pianta.
Il DCBB, inoltre, si impegna a collaborare strettamente con i referenti scientifici degli altri due enti di ricerca pubblici partecipanti al progetto, per il raggiungimento degli obiettivi prefissati nonché per la divulgazione dei risultati acquisti a livello regionale, nazionale ed internazionale. L’azienda ha beneficiato del PIF 2011 (misura 124) essendo partecipante diretto del progetto SAN-SOIL.

Nella galleria: attività di ricerca e ricercatori

  • Il gruppo di lavoro dei Laboratori di Microbiologia Applicata e Ambientale coinvolto nel progetto ECO-POT Da sinistra: Dott.ssa Roberta Prete, Dott.ssa Laura Fidati, Prof. Ermanno Federici (Responsabile), Dott.ssa Elena Montalbani, Dott.ssa Valentina Giansanti
  • Campioni raccolti durante i test su scala di laboratorio per approfondire gli effetti dei materiali biodegradabili su i microrganismi del suolo.
  • Coltivazione ed isolamento dei microrganismi coinvolti nel processo di biodegradazione e compostaggio dei materiali che compongono i vasi
  • Analisi molecolari per lo studio del ruolo dei microrganismi nei processi di biodegradazione e compostaggio dei materiali biodegradabili e per líapprofondimento degli effetti di questi materiali sulla microflora del suolo